Accedi

Blog

I nostri articoli
Come pulire il forno con bicarbonato, aceto, sale o limone

Come pulire il forno con bicarbonato, aceto, sale o limone

Come pulire il forno in modo naturale o con prodotti di pulizia chimici? L’uso del forno per cucinare le pietanze è un’abitudine comune. Meno pesante della frittura, la cottura al forno garantisce l’integrità delle sostanze grazie ad un apporto progressivo del calore su tutta la pietanza e scioglie lentamente i grassi. Ma se la padella la lavi agevolmente con un po’ d’acqua e sapone dentro un lavandino, la pulizia del forno è decisamente meno agevole. Il forno sporco emana cattivo odore e, a lungo andare, diventa sempre più difficile da disincrostare. Quindi è meglio che intervieni ogni volta che lo usi. Vediamo come pulire il forno anche molto sporco in maniera agevole ed efficiente.

Pulire il forno con i prodotti chimici

In qualsiasi supermercato puoi trovare dei prodotti di pulizia per il forno. Sono quasi sempre dei prodotti chimici a base di ammoniaca e spesso addizionati con i CFC per renderli nebulizzabili. A volte è presente anche la soda caustica. Basta che spruzzi la schiuma dentro il forno e la lasci agire per mezz’ora. Poi devi rimuoverla con un panno o della carta per usi domestici e pulire con una spugna umida. Il suo uso però, senza le dovute precauzioni, può essere nocivo per la tua salute, in quanto le esalazioni di ammoniaca concentrate nel forno sono tossiche, e anche per l’ambiente, perché il CFC si è dimostrato corresponsabile della foratura dell’ozono.

Come pulire il forno con bicarbonato e aceto

Comunque esistono sistemi altrettanto efficaci e decisamente meno nocivi. Ad esempio puoi combinare due elementi che in casa non mancano mai: aceto e bicarbonato. Sia l’uno che l’altro hanno un potere sgrassante notevole e sono anche in grado di igienizzare il forno. Vediamo come pulire il forno con questi due ingredienti. Devi mischiarli in una casseruola da forno insieme ad un po’ d’acqua, accenderlo e portarlo a 100° per qualche minuto. La mistura evaporando si deposita sullo sporco col quale si combina. Alla fine, a forno freddo, basterà rimuovere il composto insieme alla sporcizia con una spugna ruvida bagnata. È un’operazione che devi effettuare dopo ogni utilizzo del forno per evitare che le incrostazioni diventino troppo secche perché tu le possa rimuovere senza strofinare.

Come pulire il forno molto sporco con bicarbonato e sale

Se le incrostazioni sono troppo vecchie e radicate ti conviene unire al bicarbonato del sale da cucina. Ti basterà in questo caso miscelare bicarbonato e sale con un po’ d’acqua e applicare sulle pareti e le griglie del forno. Lascia che il composto agisca almeno per un’ora. Poi rimuovilo con spugna ruvida e acqua, e sciacqua alla fine con una spugna pulita e bagnata.

Come pulire il forno con il limone

Anche il succo di limone è uno sgrassante naturale molto efficace. Vediamo come pulire il forno con il limone. Spremi dei limoni fino ad ottenere un bicchiere di succo, circa 180-200 centilitri, e cospargi le pareti e le griglie del forno per bene. Poi prendi le scorze dei limoni spremuti e mettili in una casseruola che poggerai sulla griglia centrale del forno. Chiudi e accendi a 180° per almeno mezz’ora. Quando il forno è freddo passa pareti e griglia con la spugna per rimuovere lo sporco. Forno pulito e profumato.

Ti potrebbero interessare i seguenti articoli:

Come pulire l’acciaio rimedi fai da te
Come pulire l’acciaio rimedi fai da te
Come lavare i muri di casa in modo economico
come pulire le pareti e lavare i muri di casa, per far tornare a brillare il tuo appartamento? Scopriamo insieme quali sono i metodi più economici
come pulire il marmo
come pulire il marmo
come fare l aceto di mele
come fare l aceto di mele

Related Posts

Lascia un commento