Accedi

Blog

I nostri articoli
Come pulire l’acciaio rimedi e metodi alternativi

Come pulire l’acciaio rimedi e metodi alternativi

L’acciaio, soprattutto quello inossidabile, è uno dei materiali più usati sia negli ambienti domestici che industriali. Le sue caratteristiche lo rendono resistente agli urti e inattaccabile da buona parte degli agenti esterni. L’uso dell’acciaio in cucina per stoviglie, pentolame e piani di lavoro però ti costringe a doverlo pulire spesso, e se occorre anche con sistemi particolari. Vediamo come pulire l’acciaio in cucina con i sistemi classici e con i sistemi alternativi.

Come pulire l’acciaio in cucina

Per pulire l’acciaio in cucina ci sono in commercio parecchi detersivi e brillantanti. Sono prodotti in forma liquida o in pasta che hanno un forte potere abrasivo e corrosivo. Questo vuol dire che, per non contaminare successivamente i cibi, dovrai fare molta attenzione alla fase di risciacquo ed eliminare totalmente i residui di sapone. Un’altra particolarità a cui devi porre attenzione è il livello di biodegradabilità del prodotto che usi. Ormai tutti i prodotti per la pulizia domestica dichiarano sulla confezione anche questo dato. Se è biodegradabile hai maggiori garanzie che sia meno aggressivo e facilmente rimovibile con l’acqua e non danneggerai l’ambiente.

Come Pulire l’acciaio con dei metodi alternativi

  • Il bicarbonato di sodio per pulire l’acciaio

Pulire l’acciaio in cucina con dei metodi alternativi spesso è una soluzione meno inquinante e più economica. Il detergente naturale più usato è certamente il bicarbonato di sodio. Sei fai un impasto di bicarbonato e poca acqua e lo strofini sulla sezione sporca, ti accorgerai che nella maggior parte dei casi è più che sufficiente per eliminare ogni tipo di macchia.

  • La cenere del camino come sapone

Pulire le stoviglie con la cenere del camino è il sistema che usavano i nonni quando i saponi industriali non esistevano o il loro costo era troppo elevato. Basta che impasti la cenere con un po’ d’acqua, o con un cucchiaio di olio, e cospargi con la pasta ottenuta l’acciaio lasciandola agire per un una mezz’ora. Poi strofinala via con una spugna ruvida e rimuovi i residui con un panno morbido e pulito.

  • Pulire l’acciaio in cucina con l’aceto

Anche l’aceto è un ottimo detergente naturale, e possiede anche il potere di sciogliere il calcare che si addensa intorno ai rubinetti. Basta che metti sui residui di calcare l’aceto e lo lasci agire se occorre anche per qualche ora. Lo puoi utilizzare anche a caldo per le pentole e i bollitori. Devi mischiarlo con un po’ d’acqua e sale e farlo bollire nel recipiente per qualche minuto. Poi fallo riposare per una giornata e l’indomani risciacqua con cura.

  • Pulire in cucina con i fondi del caffè

I resti del caffè dopo la filtratura sono ottimi per rimuovere dal pentolame i grassi residui, perché posseggono la capacità di assorbire l’unto. Usati insieme ad una buccia di una banana riescono anche ad eliminare i cattivi odori del forno.

La pulizia quotidiana dell’acciaio

Ci sono superfici che vanno lavate ogni giorno. I piani di lavoro, i fornelli, la cappa. Per la pulizia quotidiana dell’acciaio un ottimo metodo è quello di mischiare qualche goccia di ammoniaca in acqua calda. Un cucchiaino circa per un litro. Otterrai una miscela da passare delicatamente sulle superfici con un panno morbido e pulito. Per rimuovere gli oli invece puoi utilizzare l’alcool denaturato.

ti potrebbero interessare i seguenti articoli:

come pulire il forno conbicarbonato, aceto, sale e limone
come pulire il forno con bicarbonato, aceto, sale e limone
come pulire il marmo
come pulire il marmo
Come lavare i muri di casa in modo economico
come pulire le pareti e lavare i muri di casa, per far tornare a brillare il tuo appartamento? Scopriamo insieme quali sono i metodi più economici
come lucidare il parquet
come lucidare il parquet
Bicarbonato e aceto: utilizzi
Bicarbonato e aceto: utilizzi
togliere stucco dalle piastrelle
Trucchi e consigli per eliminare lo stucco dalle piastrelle

Related Posts

Lascia un commento