Accedi

Blog

I nostri articoli
Come curare il morso di un gatto

Come curare il morso di un gatto

Come curare il morso di un gatto? Molte volte, particolarmente quando si è giovani, capita di forzare il gatto a giocare con noi, finendo inevitabilmente morsi.

Forse non tutti sanno, infatti, che il morso di gatto può nascondere non poche insidie, addirittura molto più di quelle di un cane. I denti del gatto, sono molto più aguzzi e sottili rispetto quelli del cane e, nel malaugurato caso in essi, o nella nostra pelle prima di venire morsa, vi siano dei batteri, questi verranno spinti a fondo nella carne e da lì potranno generare una infezione. Infatti il maggior problema che presenta il morso di gatto è proprio quello che la pelle, al ritirare il dente del gatto, si richiuderà su se stessa, particolarmente se il morso è profondo.

Cominciamo subito con dirvi di non spaventarvi, i casi in cui un morso di un gatto possono infettarsi non sono moltissimi e, se seguirete le indicazioni che ora vi forniremo per pulire il morso di un gatto non dovreste avere in genere alcun problema.

Morso di un gatto randagio o domestico?

La prima cosa da fare, se siete stati morsi da un gatto, è assicurarvi che lo stesso sia vaccinato. In questo modo potrete escludere in modo pressoché totale tutta una serie di malattie, tra cui la rabbia. Se il gatto non è il vostro, chiedete al proprietario del gatto che vi mostri il libretto di vaccinazione e, qualora si tratti di un morso di un gatto randagio, allora è bene consultiate il vostro medico di fiducia per valutare se sia il caso di effettuare una iniezione antirabbica preventiva.

Fate attenzione se la bocca era sporca

Allo stesso modo se il gatto aveva la bocca sporca di terra o fango, se la ferita è molto profonda, o se la parte morsa era sporca di terra o fango, è bene consultare il proprio medico curante. Nel terreno è possibile, infatti, vi siano batteri di tetano che portati in profondità dal dente del gatto, potrebbero produrre una infezione. Nel caso non abbiate effettuato un richiamo contro il tetano nell’arco degli ultimi cinque mesi, probabilmente il vostro medico in via cautelativa vi consiglierà la iniezione.

Come curare la ferita del morso di un gatto

Detto questo, dal punto di vista pratico, la prima cosa da fare nel momento in cui ricevete un morso di un gatto è pulire bene la ferita. Lavate la zona nella quale siete stati morsi con acqua e sapone e nel caso il gatto non sia riuscito a tagliare la pelle, o se il taglio è superficiale, non avete molto di cui preoccuparvi. Aprite bene la ferita e disinfettatela, usando disinfettante e/o acqua ossigenata. Schiacciate in modo delicato la zona nella quale siete stati morsi per fare in modo che il sangue esca dalla ferita: questo aiuta anche a eliminare eventuali batteri o residui di sporco che non foste riusciti a togliere con il lavaggio.

Da avere sempre a portata di mano

È sempre bene avere in casa una pomata antibiotica, particolarmente quando si hanno bambini piccoli in famiglia: se è questo il vostro caso, prendete la pomata antibiotica e, dopo aver pulito e disinfettato il morso, stendete sulla zona interessata una piccola quantità di pomata antibiotica. Molto buone, in tal senso, sono le creme antibiotiche a triplice azione che trovate in vendita come farmaci da banco. Ovviamente è bene informare il pediatra, nel caso di bambini piccoli, o il proprio medico curante, nel caso siate in gravidanza, prima di usare la crema antibiotica.

Infine è bene proteggere la ferita da batteri e sporcizia per mezzo di un cerotto, da applicare nella zona interessata dal morso. Generalmente non sarà necessario una fasciatura con garza, visto che il morso di gatto per lo più interessa una area limitata di pelle. Ovviamente prima di applicare il cerotto sarà necessario attendere la pelle sia asciutta.

Importanti raccomandazioni da seguire in caso di un morso di gatto

Come abbiamo detto in apertura, per un morso di gatto molto profondo, o di gatti randagi che non sappiamo essere vaccinati, o ancora per morsi vicini alle articolazioni, ai legamenti e ai tendini, o sul viso o che sanguinano molto è bene rivolgersi senza indugio ad un medico. A maggior ragione se il morso ha causato il danneggiamento di tessuti e questi si devono asportare chirurgicamente. In questo ultimo caso è bene addirittura passare per un pronto soccorso, dove potranno intervenire in modo rapido ed efficace.

In ogni caso, anche qualora decidiate di auto-medicarvi, non dimenticate di mantenere sotto controllo la ferita e il vostro stato di salute in generale. Andate subito da un medico nel caso notiate, nelle ore o nei giorni successivi al morso, gonfiore, arrossamento, febbre, gonfiore dei linfonodi, brividi e tremori, pus o altri fluidi che escono dalla ferita e aumento del dolore.

Ti potrebbe interessare il seguente aritcolo:

Come capire e cosa fare se il gatto ha ingerito del veleno
Come capire e cosa fare se il gatto ha ingerito del veleno
Come allontanare i gatti randagi
Come allontanare i gatti randagi
Come tagliare le unghie e pulire pelo e orecchie del gatto
Come tagliare le unghie e pulire pelo e orecchie del gatto

 

Related Posts

Lascia un commento