Accedi

Blog

I nostri articoli
Consigli utili per andare in viaggio con il gatto

Consigli utili per andare in viaggio con il gatto

Andare in viaggio con il gatto è una esperienza piacevole per voi e per il vostro amico a quattro zampe, l’importante è porre in essere alcune accortezze utili a rendere il viaggio il più possibile rilassante per entrambi.

Abbiamo pensato di raccogliere in questo breve approfondimento 5 consigli che potranno risultare utili a chi si appresta a viaggiare con il proprio animale domestico.

1. In viaggio con il gatto primo consiglio; andare dal veterinario

Il primo consiglio è quello di recarvi, prima del viaggio, dal vostro veterinario. È bene che il veterinario controllo che il vostro animale sia in salute e al giorno con le vaccinazioni obbligatorie. Del caso potrà anche indicarvi alcune vaccinazioni o profilassi eventuali, a seconda delle zone nelle quali vorrete recarvi. Non solo, il veterinario saprà anche assistervi sulle normative vigenti in paesi esteri, nel caso vogliate portare il vostro animale all’estero.

2. In viaggio con il gatto; portare il libretto santiorio

Il secondo consiglio controllare e portare con voi i libretti sanitari dell’animale che attestino la regolarità della vaccinazione. Nel caso andiate all’estero dovrete richiedere il passaporto per l’animale, oltre che informarvi sulle normative in vigore nel paese di destinazione, nonché in tutti i paesi eventualmente attraversati. Ricordate che il rischio è che il vostro animale venga bloccato per strada e poso in quarantena.

Allo stesso modo chiedete al veterinario quali sono i requisiti per il rientro in Svizzera dell’animale, sempre per evitare che lo stesso, al rientro, venga trattenuto in dogana per la quarantena.

3. In viaggio con il gatto; portare un collare

Altro consiglio utile da porre in essere prima del viaggio è quello di procurarvi un collare con una medaglietta con impresso il vostro numero di telefono, ed eventualmente altri dati. Dovrete fare indossare il collare al vostro gatto, in modo che, in caso questo dovesse scappare, chi lo recupera possa chiamarvi.

Chiaramente prevenire è meglio che curare, quindi, durante il viaggio prestate attenzione affinché l’animale non possa scappare, non lasciandolo allontanarsi più di tanto da voi. Particolarmente quando vi fermate in qualche area di sosta valutate, in base allo stato psicologico del gatto, se sia il caso di lasciarlo libero o meno.

4. In viaggio con il gatto; portare suoi oggetti preferiti

Quarto punto della nostra lista di consigli per andare in vacanza con il gatto è quello di portare con voi la coperta su cui dorme sempre o, per esempio, i suoi giochi preferiti: questo lo aiuterà a familiarizzare con i nuovi luoghi dove vi recherete.

È ovvio infatti che per l’animale, soprattutto i primi giorni, sarà un po’ uno shock la nuova casa delle vacanze: avere a disposizione i suoi oggetti abituali lo aiuterà a sentirsi a casa.

5. In viaggio con il gatto; trovare una struttura pet-friendly

Infine l’ultimo consiglio per andare in viaggio con il gatto è quello di affittare una casa, nel caso non riusciate a trovare un hotel pet-friendly.

Considerate, infatti, che rimanere chiuso dentro al gabbia per il gatto, poiché nell’hotel non lo lasciano uscire libero nella camera, sarà una vera e propria tortura. Allo stesso modo il campeggio rischia di spaventare il vostro gatto, che si troverà catapultato in mezzo a gente e suoni completamente sconosciuti.

La soluzione preferibile è dunque affittare un appartamentino o una casa per il periodo delle vacanze in modo che possiate lasciare libero di girare in casa il vostro animale.

Ti potrebbe interessare il seguente articolo:

viaggiare con il gatto in aereo
Consigli e trucchi per viaggiare con il gatto in aereo

Related Posts

Lascia un commento