Sign In

Blog

I nostri articoli
Come svuotare la vescica al gatto: consigli e trucchi

Come svuotare la vescica al gatto: consigli e trucchi

Nel caso il nostro amico gatto perda di tonicità della vescica, ad esempio a causa di un trauma al midollo spinale, è necessario aiutarlo, ogni dodici ore, ad espletare i suoi bisogni, svuotando la vescica.

Vedremo nel corso di questo tutorial come spremere la vescica al gatto manualmente, precisando però che tale operazione va eseguita solamente se sarà stato il medico veterinario a indicarvi di farla.

Raccomandazioni!

Non è necessario, difatti, spremere la vescica a un gatto sano e, per di più, potrebbe essere un intervento nocivo nel caso il nostro gatto dovesse avere un blocco urinario, come potrebbe essere se vi sono grumi di sangue o dei cristalli.

Per prima cosa ricordate che l’operazione di svuotamento manuale della vescica del gatto deve essere eseguita almeno ogni dodici ore, meglio però sarebbe ogni otto ore in modo da consentire a questi una minzione pressoché regolare.

Come vedremo non è affatto una operazione complessa, anzi è anche abbastanza semplice una volta individuata la posizione della vescica nel vostro animale domestico.

Come fare per svuotare la vescica del gatto?

Generalmente sarà il vostro veterinario stesso ad illustrarvi per primo, nel momento in cui porterete a casa il gatto dalla clinica veterinaria, come spremere la vescica al gatto: sdraiate il vostro amico micio su un fianco e quindi appoggiate la vostra mano sul basso ventre del gratto.

A questo punto dovrete posizionare il pollice e l’indice della mano all’attaccatura delle cosce, e quindi dovrete premere verso l’interno della pancia: immaginate che vogliate toccare la spina dorsale del gatto ma dal di dentro.

Nell’effettuare questo movimento troverete un organo che, se sarà pieno di urina, avrà una dimensione superiore a quella di un uovo.

Provate ad effettuare una leggera pressione, se è la vescica noterete della pipì uscire dai genitali del gatto. Diversamente, vuol dire che non è l’organo corretto e dovete cercare ulteriormente.

Una volta individuata correttamente la vescica dovrete solamente sfiorarla esercitando una leggera pressione con pollice e indice, finché questa non si sarà scaricata dell’urina contenuta.

Ricordate che la pressione sulla vescica deve essere leggerissima: una pressione eccessiva porterebbe alla rottura della vescica con conseguente necessità di una operazione di urgenza per salvare la vita al fatto.Per questo motivo, è sempre preferibile rivolgersi a personale specializzato, per svuotare la vescica al gatto, perlomeno le prime volte finché non si è imparato come effettuare tutte le operazioni in sicurezza.

Nell’effettuare questa operazione il gatto non darà segno di dolore o fastidio, ed è importante non ne dia. Se, infatti, noterete segno di dolore o fastidio da parte del gatto vuol dire che c’è qualcosa che non va.

Potrebbe esserci un blocco urinario, oppure, più semplicemente potrebbe anche essere che il gatto deve anche fare le feci, caso nel quale molti gatti preferiscono non essere toccati finché non hanno defecato.

Terminato di spremere la vescica al gatto, usando una spugna imbevuta di acqua tiepida pulite i genitali al gatto. Potete anche usare, a preferenza, un sapone per l’igiene intima ma dovete in ogni caso evitare prodotti che contengono alcool. Se usate un detergente, assicuratevi assicuratevi di risciacquare bene la zona al termine delle operazioni di pulizia.

Infine, nel caso il gatto soffra di perdite di urina e non volete sporchi per casa, potete apporre un normale pannolino da bambini al gatto, al quale si farà un foro per consentire alla coda di passare oltre il pannolino. Le misure indicate sono 3-6kg oppure 4-9kg, a seconda della dimensione del gatto, mentre potrebbe risultarvi comodo applicare il pannolino al contrario, cioè con la parte posteriore sul davanti, in modo da compensare le differenze di forma tra il bacino umano e quello dell’animale.

Related Posts

Lascia un commento