Accedi

Blog

I nostri articoli
8 malattie che si possono contrarre dalla saliva del cane -baciare il cane

8 malattie che si possono contrarre dalla saliva del cane -baciare il cane

Chi ha un amico a 4 zampe sa perfettamente che è quasi impossibile resistere a carezze e tenerezze con quelli che sono diventati componenti della famiglia.

Succede che il cane, da sempre il migliore amico dell’uomo, oramai sempre più abituato a vivere in casa con noi e molto affettuoso anche con i bambini al nostro rientro ci salti letteralmente addosso e ci faccia le feste, ci inondi di coccole scodinzolando felicemente con tanto di lingua.

Ma quel che molti proprietari son soliti fare, baciare il cane, potrebbe essere rischioso per la propria salute. Attenzione quindi  al contatto bocca a bocca tra esseri umani e cani.

Medici e veterinari hanno lanciato l’allarme sul New York Times perché nella bocca dei nostri amici vivono organismi batterici che gli uomini non riescono a tollerare e combattere. Onde evitare spiacevoli sorprese pericolose non baciare il cane in bocca il vostro cane e curatelo come merita, per lui e per la vostra salute.

Le labbra sono una parte del corpo molto delicata, più della normale pelle e spesso sono soggette a screpolature, micro tagli, quindi un veicolo ottimale per l’ingresso nell’organismo di ospiti indesiderati. Il cane ha una struttura orale e un sistema immunitario diversi, è poco soggetto ai contagi ma ne è di certo portatore.

Il muso degli animali è in contatto con il suolo, toccano e leccano qualsiasi cosa, tra cui feci e carcasse, leccano i propri genitali e non di rado ingeriscono le proprie feci.

Questi comportamenti, assolutamente normali per un cane, espongono i padroni a batteri, virus e lieviti presenti nella saliva dei cani estremamente pericolosi e potenzialmente letali: escherichia coli, salmonella, toxoplasmosi, leptospirosi, leishmaniosi o gravi infezioni all’apparato gastro intestinale, fino ad arrivare alla setticemia o a episodi di shock anafilattico.

La trasmissione può avvenire quando la lingua del cane tocca le mucose presenti negli occhi, nel naso e nella bocca di una persona.

Baciare il cane; vediamo i possibili pericoli di infezione e contagio e come prevenirli.

Tubercolosi.

I cani possono contrarre la tubercolosi entrando in contatto con un altro animale infetto o mangiando carne che ne contiene il batterio e trasmettere questa malattia polmonare potenzialmente letale al proprio padrone. Il rischio che questo accada è basso ma reale.

Ascaridiasi.

Circa due terzi dei parchi pubblici sono infestati dagli ascaridi, dei parassiti che si riproducono nello stomaco e nell’intestino e che nei cani crescono fino a raggiungere i 14 cm. Le uova vengono espulse insieme alle feci e possono restare in vita per mesi sul terreno.

Fare giardinaggio senza gli appositi guanti o mangiare cibo caduto per terra può provocare l’infezione causa della malattia.

Gli ascaridi all’interno dello stomaco umano non possono raggiungere l’età adulta, quindi si sposteranno nei polmoni, nel cervello e nell’intestino causando seri danni interni.

Controllate la salute del vostro cane, se ne è affetto vomiterà i vermi e noterete le uova nelle feci.

Tenia (Verme solitario).

Alcune specie di tenie possono raggiungere diversi metri di lunghezza e vivere nell’intestino fino a 20 anni. Alcune di loro sono innocue ma una specie chiamata Echinococco è potenzialmente mortale per l’uomo.

Se il cane ingerisce le uova di tenia provenienti da carni infette queste crescono nel loro corpo e a loro volta rilasciano uova nelle loro feci diffondendole agli uomini anche solo leccandone il viso.

Possono occorrere anni perché l’infezione di una tenia si manifesti in un essere umano portando con sé cisti localizzate nell’area del fegato, del cervello e dei polmoni. L’unico modo per combattere questo parassita è sverminare con regolarità il proprio cane.

Salmonella.

I cani utilizzano la lingua e la infilano con curiosità in qualsiasi anfratto odoroso che incontrano per strada: questo include carcasse di ratti, piccioni e volpi. Come risultato i nostri animali possono diventare un covo di batteri aggressivi come il campylobacter o la salmonella, batteri che contaminano il cibo e possono essere letali per bambini e anziani.

Cryptosporidiosi.

Alcuni cani amano saltellare tra pozzanghere e canali, magari in pozze stagnanti o laghetti quando si va a caccia o a fare passeggiate fuori dal centro abitato.

Ma quello che molti non sanno è che nell’acqua sporca è molto probabile contrarre il Crypto, un parassita che causa la Cryptosporidiosi, malattia che colpisce l’intestino.

Fuori dal corpo il parassita si presenta a forma di capsula lunga 5 millesimi di millimetro quindi invisibile all’occhio umano, ma all’interno del corpo sono causa di cisti, diarrea, crampi e febbre.

I cani infetti possono passare all’uomo questi parassiti tramite il pelo, la lingua o lasciando i parassiti su lenzuola e teli.

Scabbia.

Se il tuo cane soffre di scabbia, potresti aver contratto anche tu questo fastidioso parassita, che tenta di infiltrarsi nella pelle per deporre le uova provocando forte prurito e fastidio.

I parassiti causa di questa patologia che infettano gli animali sono diversi da quelli che infettano le persone, ma danno fastidio per molti giorni se entrano a contatto con la pelle. Se non curi il tuo cane ad ogni nuova covata di parassiti verrai attaccato dalla nuova generazione.

Tigna.

La tigna è un’infezione della cute causata da un fungo che può essere contratta dai cani causando dei rash di colore rosso a forma di cerchio sulla pelle degli animali.

Si tratta di una malattia estremamente contagiosa, tanto che può essere contratta semplicemente accarezzando il cane.

I bambini sono particolarmente sensibili all’infezione, ma questa può essere curata tramite l’uso di creme specifiche senza particolari conseguenze.

Leptospirosi.

Chiamata febbre da ratto è causata dall’ingestione di acqua contaminata dalle feci di topi.

Se il cane viene infettato la sua urina ed ogni luogo in cui urina diventa infetto, mettendo a rischio la salute degli esseri umani.

Negli umani i sintomi sono simili a quelli dell’influenza, come mal di testa e dolori vari ma nel 10% dei casi possono esserci sviluppi mortali a causa di emorragie interne e collassi degli organi.

L’unico modo per prevenirla è fare il vaccino al cane per renderlo assolutamente immune alla malattia.

Precauzioni per gli esseri umani

In caso di ferite sulla pelle umana evitare il contatto con la saliva del cane, si è a rischio setticemia ed è già avvenuto che siano stati amputati arti a persone ammalate dal contagio.

Con le opportune precauzioni vivere insieme al nostro migliore amico resterà un piacere in salute.

La maggior parte delle malattie può essere prevenuta tramite vaccinazioni, cure specifiche e buon senso. Occorre curare correttamente il cane seguendo l’iter delle vaccinazioni proposte dal veterinario e mantenendo l’ambiente domestico igienizzato, pulito e sano.

Lavarsi sempre le mani dopo aver toccato il cane ed evitare di farsi leccare il viso, baciare il cane bocca a bocca, non mangiare dagli stessi piatti e non farli stare sul letto.

Con poche regole starete bene tutti, anzi meglio, nonostante i cani siano un possibile rischio per la tua salute, la maggior parte degli esperti è concorde nel considerare i cani come un ottimo modo per rendere i bambini più forti e in salute, oltre a rafforzarli nei confronti delle allergie.

Meglio evitare di baciare il cane, di conseguenza, ma coccole e carezze possono abbondare per la gioia di tutti!

Ti potrebbero interessare i seguenti articoli:

Come eliminare le pulci in casa in modo naturale
Come eliminare le pulci in casa in modo naturale
rimedi naturali contro pulci cane
eliminare pulci cane
Il mio cane beve tanto
Il mio cane beve tanto

 

 

Related Posts

Lascia un commento