Come fare l’aceto di mele in casa

come fare l aceto di mele

L’aceto è uno degli elementi più usati nella cucina mediterranea. Serve a condire carni e insalate, ma il suo uso nasce proprio dai suoi benefici. Ricco di sali minerali, l’aceto è in grado di ridurre la glicemia e possiede anche un eccellente effetto anti-carminativo.

L’aceto nasce dalla ossidazione dell’alcool di frutta. I benefici dell’aceto di mele combinano le proprietà dell’aceto a quelle delle mele, facendone un toccasana completo. Della presenza dei sali minerali abbiamo già detto, ma nell’aceto di mele sono presenti anche oligoelementi, vitamine, fibre, zuccheri, proteine e la pectina di mele dal forte potere disintossicante. È un aceto che si trova in commercio facilmente, ma niente è più sano e benefico che fare l’aceto di mele in casa. Cerchiamo allora di capire come fare l’aceto di mele.

Come fare l’aceto di mele

Compra 2 chilogrammi circa di mele. Tagliale a pezzetti abbastanza piccoli, dopo averle lasciate in acqua e bicarbonato per 10-15 minuti. Non devi scartare niente, neanche i torsoli. Poni i pezzetti di mela sul fondo di un recipiente di vetro e lasciali qualche giorno a maturare.

Appena vedrai che son diventate un po’ più scure copri con acqua potabile poco sopra il livello delle mele. Copri il recipiente con un foglio di carta porosa, lo Scottex va pure bene, e riponilo in alto e al riparo dai raggi diretti del sole, meglio se in penombra.

Una volta a settimana mescola il tutto con un mestolo di legno e ricopri con un foglio nuovo, sempre traspirante. Tieni sempre d’occhio la superficie del composto fino a quando, dopo qualche mese, mediamente sei, non vedrai formare una leggera patina bianca di natura schiumosa.

La devi togliere delicatamente, sempre con un mestolo di legno. Sarà il suo odore a dirti quando è pronto. Dopo qualche giorno lo dovrai filtrare con un cono filtro. La carta per filtrare la puoi trovare nei negozi di erboristeria oppure dove si acquistano i prodotti per l’agricoltura. Specifica sempre che ti serve per alimenti.

Dopo averlo filtrato potrai travasarlo nelle bottiglie che avrai preparato in precedenza, possibilmente munite di un tappo di sughero non usato. Le bottiglie che userai per conservarlo devono essere prima pulite bene, con acqua e sapone, e poi sciacquate abbondantemente con acqua e bicarbonato. Una volta pulite andranno fatte scolare, e poi asciugare bene, possibilmente, al sole diretto.

Ma dopo aver imparato come fare l’aceto di mele, cerchiamo di conoscere anche i suoi benefici.

I benefici dell’aceto di mele

I benefici dell’aceto di mele sono davvero incredibili. Ha un forte valore alcalinizzante e antiossidante, ma la caratteristica particolare sta proprio nel potere dell’aceto di esaltare le proprietà benefiche delle mele rendendole maggiormente assimilabili dall’organismo con un effetto diretto sul macro-bioma umano.

Questo vuol dire che i benefici dell’aceto di mele spaziano su tutto il campo della digestione, dalle ghiandole salivari agli enzimi di trasformazione digestiva. Stimola i due sistemi linfatico e sanguigno, a beneficio anche della pelle, contrasta i microbi anaerobici,  e aiuta a mantenersi in forma.

E infine i vapori. Aspirarlo in momenti di astenia risveglia immediatamente le reazioni nervose, riportando l’attenzione ai corretti livelli di guardia. L’aceto sveglia i morti? Magari questo no, ma preserva la salute certamente.

Ti potrebbe interessare i seguenti articoli:

pane di segale i benefici

benefici del pane di segale

Le proprietà curative dell'olio di Canapa

Le proprietà curative dell’olio di Canapa

eVicus 2013-2017 All rights reserved / Aziende Canton Ticino,Svizzera, prezzi, costi e coupon gratis