Come scegliere il parquet

Come scegliere il parquet

Pavimentare con il legno è una scelta sempre più seguita, soprattutto se cambi casa o l’acquisti. Se ristrutturi poi, vuoi che la tua casa, almeno per la parte più rappresentativa, mostri la tua impronta.

Puoi cambiare le vernici alle pareti, arredare con gusto, giocare con i soprammobili, stupire con i quadri, ma il parquet rimane sempre un tocco di classe a firma di chi lo sceglie. Puoi variare il colore, il tipo di legno, le venature, la composizione dei listelli, il gioco, il disegno, le contaminazioni tra legni diversi, o, ultima trovata della moda, combinare ceramica e legno, in stile “Gattopardo”.

Ma, senza lanciarsi in soluzioni d’originale avanguardia, cerchiamo di capire come scegliere il parquet di casa nostra.

Come scegliere il parquet se ho un camino

È il primo accoppiamento classico, perché il camino ricorda i tempi in cui il legno era l’elemento abitativo per eccellenza. Però c’è camino e camino, e il tipo di parquet che devi prendere dipende dallo stile del camino da accostare.

Scegliere il parquet in stile con l’ambiente

Devi guardare lo stile. Se il camino è moderno, lineare, imbiancato, magari circondato dal marmo, devi scegliere un legno chiaro, come l’abete o il faggio, e un disegno semplice, con i listoni accostati a pettine.

Se il camino è in cotto, ed è sovrastato da una trave di castagno, meglio scegliere un legno più scuro, come il teak, o nodoso, come l’olivo, e assemblarlo con un disegno a squadra.

Anche lo stile dell’ambiente influisce sulla scelta del parquet. È una opzione condizionata dai mobili, dall’arredo, dalle luci, dalla destinazione. Ma la selezione più delicata riguarda certamente il tipo di parquet e, di conseguenza , il materiale col quale viene fatto. Come scegliere il parquet, tra i tanti tipi presenti sul mercato?

Quanti tipi di parquet puoi scegliere?

  • Puoi scegliere il parquet tradizionale

 È certamente la soluzione più affascinante. I listoni sono interamente in legno. Spesso sono legni esotici, molto duri. Vengono tagliati in falegnamerie specializzate. Poi passati a pialla, rifinendo spessore e a filo, e tagliati a misura, dopo una stagionatura prolungata. E infine, solo dopo la posa, su un piano rigorosamente livellato, verranno stuccati, levigati e verniciati, e lasciati riposare per oltre un mese.

  • Puoi scegliere il parquet multistrato

La soluzione più economica, e più semplice da installare, è scegliere il parquet multistrato. Levigato e verniciato in fabbrica, il parquet multistrato non ha bisogno di nessuna stagionatura. È fatto da strati di legno diversi, incollati tra loro. Il legno superiore è di tipo pregiato e ne definisce il lato estetico.

I legni non a vista sono più dozzinali e contribuiscono a ridurne il costo. I listelli sono ad incastro tra loro, facilitando al massimo la posa. Ma puoi conciliare qualità, praticità e scegliere il parquet in massello prefinito.

  • Puoi scegliere il parquet massello prefinito

Realizzato in liste facilmente assemblabili, esattamente come il multistrato, il parquet in massello prefinito è praticamente legno, che però esce dalla fabbrica già levigato, verniciato, e pronto per essere montato.

Possiede tutte le caratteristiche del legno massello, insieme alla comodità dell’installazione rapida, e un costo, rispetto al parquet tradizionale, decisamente più accessibile. Insomma, è come scegliere il parquet ad un costo più basso, accettando un dignitoso compromesso, e senza rinunziare alla qualità del legno.

Ti potrebbero interessare i seguenti articoli:

come lucidare il parquet

come lucidare il parquet

Come arredare un bagno

Come arredare un bagno

eVicus 2013-2017 All rights reserved / Aziende Canton Ticino,Svizzera, prezzi, costi e coupon gratis